Privacy Policy

Cristiano Ronaldo è l’uomo dell’anno, ma occhio a Neymar…

Leicester, pallone d’oro sempre conteso tra “i soliti” re del calcio, Juventus dominatrice del campionato italiano e, lasciatemelo dire con una punta di orgoglio personale, il Varese che torna a vincere o meglio a stra-vincere(senza dimenticare la Gerenzanese che ha conquistato la prima categoria).

 

E’ stato un anno ricco di emozioni per i tifosi del rettangolo verde, ma si sa che in mezzo a tutte queste emozioni è difficile scegliere il vero mattatore del calcio mondiale. Per farlo abbiamo chiesto aiuto ai più giovani e, in particolare, a Simone Fabbriconi (nella foto). Giovanissima promessa del Monza, classe 1999, è l’esempio di un gioco pulito e onesto, di quelli che ancora fanno innamorare gli appassionati alle partite di pallone.

 

“Non voglio essere banale ma nel 2016 il giocatore che ha fatto di più a livello umano, anche parlando di beneficenza, è Cristiano Ronaldo. A livello sportivo, quest’anno poteva essere premiato Neymar perché essendo giovane e confrontandosi con fenomeni come Ronaldo e Leo Messi per il pallone d’oro, ci ha fatto capire soltanto una cosa: vuol lui sarà a mio parere il discendente dei due. E per il 2017 non ci sarà da stupirsi che sarà proprio il Junior brasiliano l’uomo chiave”.

 

Se il calcio mondiale è dominato da “i soliti”, in Italia è il tempo delle conferme: “Allora in Italia sia a livello umano che calcistico per me è Francesco Totti. È Totti anche a livello sportivo perché anche se ormai ha raggiunto la soglia dei 40 anni ha e avrà comunque una classe sopraffina. È di un altro livello insomma e penso anche che, ora come ora, sia irraggiungibile”.

 

Non resta quindi che aspettare di controllare se la profezia su Neymar sia quella giusta..

 

Eleonora Guzzetti

Eleonora Guzzetti nasce a Tradate il 4 agosto 1992. E' laureata in Giurisprudenza all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Dal 2012 ha collaborato sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Rovello Porro, Cislago e Gerenzano. Ama il calcio, in particolare è una tifosissima del Varese che segue ogni domenica allo stadio. Adora gli animali, specialmente i suoi cani Timmy e Vegan e la gattina Riga.