Privacy Policy

Per Pasqua dalla Sicilia, la “Cuddura cu l’ova”

In Sicilia non c’è Pasqua che si rispetti senza la “cuddura cu l’ova”, che letteralmente significa la “corona con le uova”. La forma di questo dolce pasquale ricorda infatti proprio quella di una corona.

Un nostro lettore di origini siciliane ci ha inviato la foto delle sue creazioni proprio in vista dell’imminente Santa Pasqua e noi di “Oltre la Notizia” cogliamo l’occasione per far conoscere questa specialità anche ai non siciliani.

La preparazione è solo apparentemente complessa, soprattutto per chi è già avvezzo alla preparazione dell’impasto del pane. Per scoprire la ricetta cliccate pure qui.

Una volta preparato l’impasto, dividetelo in tre parti uguali e stendete ognuna di esse con le mani per formare dei salsicciotti lunghi una trentina di centimetri. Formate una treccia con essi, sigillate bene le estremità e richiudete la treccia su se stessa per formare la cosiddetta corona che dà origine al nome. Per chi non ha molta manualità e soprattutto tempo, come si può evincere dalla foto in evidenza, non è necessario realizzare una treccia, seppure la ricetta originale lo richieda: si può infatti creare una semplice pagnotta.

A questo punto arriva la parte più importante della preparazione, il posizionamento dell’uovo intero col guscio (mi raccomando lavatelo e asciugatelo molto bene prima di questa operazione) al centro della corona, esercitando una leggera pressione. Ingabbiatelo con due striscioline di pasta e posizionate la “cuddura” su una teglia rivestita di carta da forno. Spennellatela con l’uovo sbattuto e, se lo desiderate, decorate anche la superficie con gli zuccherini colorati.

A questo punto non resta che infornare la “cuddura” a 170 gradi per circa 45 minuti.

Buona Pasqua e buon appetito!!!

Davide Bellombra

Davide Bellombra nasce a Tradate il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano. Dal 2012 scrive sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Saronno, Saronnese e Bassa Comasca. Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante e musicista e talvolta presenta e organizza spettacoli e talent show benefici per la sezione Avis di Turate, di cui è consigliere.