Tra o fra? E’ solo una questione di… suono

Che differenza c’è tra tra e fra? Ce lo siamo chiesti tante volte e altrettante, scordandoci quello che ci diceva la maestra alle elementari, abbiamo pensato che ci fosse una regola precisa dietro alla scelta di una o dell’altra preposizione.

In realtà le cose sono molto più semplici di come pensiamo: tra e fra hanno lo stesso identico significato. La differenza nell’uso dipende unicamente dalla necessità di evitare certi incontri di sillabe che provocherebbero un brutto suono.

Non è quindi un errore usarli indifferentemente, anche se in certi casi l’utilizzo di uno sarebbe meglio dell’altro per evitare accostamenti cacofonici.

E’ quindi preferibile dire “fra tre giorni” piuttosto che “tra tre giorni”, “tra fratelli” piuttosto che “fra fratelli”, “tra fronde e fiori” piuttosto che “fra fronde e fiori” e così via… per evitare la vicinanza di sillabe dal suono troppo simile. Lasciamo quindi all’udito il compito di scegliere.

Monica Gregis

Monica Gregis nasce a Milano il 7 luglio 1988. Laureata in Linguaggio dei media e Comunicazione d'impresa all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2012 scrive per i settimanali locali La Settimana di Saronno, Il Giornale di Desio e Il Giornale di Seregno, occupandosi di cronaca, politica, cultura, sport ed eventi. Tra le sue grandi passioni la lettura e il cinema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *