Privacy Policy Federica Panicucci: come Insinna vittima di "Striscia la Notizia" (video) - Oltre la Notizia

Federica Panicucci: come Insinna vittima di “Striscia la Notizia” (video)

Federica Panicucci: la conduttrice di “Mattino Cinque” è finita nel tritacarne mediatico dopo che “Striscia la Notizia”, noto tg satirico di Antonio Ricci, ha trasmesso un fuori onda della bionda presentatrice.

Federica Panicucci: le durissime parole contro il collega

“Figlio di buona donna”, “cretino”, “Quando a settembre sarai a casa tua poi ti dispiacerà un po’ di più, vedrai…”: sono queste alcune delle durissime frasi pronunciate dalla Panicucci, infuriata con il collega Francesco Vecchi, “reo”, secondo la presentatrice, di sforare troppo spesso i rigidi tempi televisivi di sua competenza e dunque di lasciare meno tempo alla collega per i suoi servizi e le sue interviste. Clicca qui per vedere il servizio complesso trasmesso ieri sera da “Striscia la Notizia”. Il servizio ha immediatamente suscitato un putiferio sui social: in molti si sono infatti indignati di fronte all’eccessiva e maleducata reazione della Panicucci, che è addirittura arrivata ad augurarsi il licenziamento del collega solo per alcuni minuti di ritardo. Per dovere di cronaca, questa mattina la presentatrice si è scusata con il collega, giustificando le sue parole come “uno sfogo passeggero”. Vecchi ha ammesso di esserci rimasto male, ma ha perdonato la Panicucci (chissà però come sarà il reale clima dietro le quinte).

Federica Panicucci: come Insinna vittima di “Striscia la Notizia”

Come già fatto per Flavio Insinna, storico conduttore di “Affari tuoi” su Rai Uno, anche in questo caso mi sento di difendere Federica Panicucci. Al di là delle sue parole ingiustificabili, il sevizio di “Striscia la Notizia” è profondamente scorretto. Il tg satirico ha infatti mandato in onda uno sfogo privato dietro le quinte, parole che sarebbero dovute rimanere rigorosamente riservate. Sfido chiunque a dire di non avere mai litigato o di non avere mai avuto incomprensioni con un collega. E cosa sarebbe successo se le parole, “figlie” della rabbia passeggera, fossero state rese pubbliche, non solo al destinatario dello sfogo ma addirittura a milioni di persone? Oggi come allora, la domanda è sempre la stessa: “Cosa ci guadagniamo a sputtanare una persona?”. A questo punto pretendiamo la messa in onda anche del backstage di “Striscia la Notizia”. Chi è senza peccato scagli la prima pietra.

Davide Bellombra

Davide Bellombra nasce a Tradate il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano. Dal 2012 scrive sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Saronno, Saronnese e Bassa Comasca. Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante e musicista e talvolta presenta e organizza spettacoli e talent show benefici per la sezione Avis di Turate, di cui è consigliere.