Capodanno cinese: cosa succede a Milano?

Capodanno cinese: una parata che conquista Milano e la città si blocca per l’evento in Paolo Sarpi.

Capitata a Milano per una domenica tra amiche, decidiamo di spostarci fino a Chinatown per godere lo spettacolo del Capodanno cinese. Un evento atteso e sentito dall’intera città dal momento che, giunte in Paolo Sarpi, siamo state letteralmente investite da una folla mai vista di curiosi.

Lanterne, draghi, sete fiorite e dai motivi orientali hanno colorato le vie del noto quartiere per festeggiare il nuovo anno. Il 16 febbraio, infatti, il calendario cinese è uscito dall’anno del gallo ed è entrato in quello del cane definito dagli organizzatori un “animale fedele che comprende i sentimenti umani”.

E Milano si trova a ospitare i colori e i suoni della più tipica tradizione orientale. Il tutto scandito dai ritmo dei tamburi che guidano il corteo che ha lo scopo di allontanare la negatività e gli spiriti maligni. Mentre il colore rosso delle lanterne rappresenta fortuna e prosperità. Evento da vedere, almeno una volta nella vita, anche solo per gustare la dedizione e l’impegno della comunità cinese nell’organizzarenun appuntamento così sentito e partecipato.

Eleonora Guzzetti

Eleonora Guzzetti nasce a Tradate il 4 agosto 1992. E' laureata in Giurisprudenza all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Dal 2012 ha collaborato sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Rovello Porro, Cislago e Gerenzano. Ama il calcio, in particolare è una tifosissima del Varese che segue ogni domenica allo stadio. Adora gli animali, specialmente i suoi cani Timmy e Vegan e la gattina Riga.