Facebookgate: la democrazia è in pericolo?

Facebookgate: eravate convinti che la rete fosse la vera espressione della democrazia, un luogo dove tutti hanno la libertà di esprimersi e di tenersi informati senza censura? Vi sbagliavate di grosso.

Facebookgate: le minacce per la democrazia

Come più volte ribadito in riferimento alle fake news, la larga diffusione dei social network ha portato con sé una lunga serie di conseguenze negative. Il popolo del web non è più in grado di discernere una notizia vera da una falsa, non riconoscendo la credibilità delle fonti, ma soprattutto i nostri dati personali sono entrati in possesso di qualcun altro che potrebbe usarli come meglio crede, anche contro i nostri stessi interessi. Il principale uso dei nostri dati è a scopo pubblicitario, come dimostrano i banner personalizzati in base a ciò che cerchiamo maggiormente in rete. Molto più grave però è l’uso dei dati per influenzare il nostro voto in vista delle elezioni, elemento che comprometterebbe la libera scelta democratica. In questi giorni Facebook è infatti al centro di grandi polemiche per il caso Cambridge Analytica, la società di marketing online vicina alla destra statunitense che ha usato una enorme quantità di dati prelevati dal social network senza rispettare le sue condizioni d’uso (come hanno dimostrato le inchieste del New York Times e del Guardian). Con i dati raccolti, sono state ovviamente costruite campagne elettorali personalizzate.

Facebookgate: privacy addio

Da questa inchiesta Facebook ne è uscito letteralmente distrutto, tanto che i suoi titoli in borsa sono crollati in poche ore. Dopo giorni di silenzio, ieri, Mark Zuckerberg ha pubblicamente chiesto scusa e fatto il mea culpa. Qualcuno ha già rivelato di essersi cancellato dal social, invitando gli altri utenti a fare lo stesso attraverso l’hastag #Facebookdelete. Anche se in rete molti si chiedono: ma veramente pensavate che i dati sbandierati su Facebook rimanessero segreti? Insomma abbiamo peccato tutti di ingenuità vendendo la nostra anima a Facebook?

Davide Bellombra

Davide Bellombra nasce a Tradate il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano. Dal 2012 scrive sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Saronno, Saronnese e Bassa Comasca. Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante e musicista e talvolta presenta e organizza spettacoli e talent show benefici per la sezione Avis di Turate, di cui è consigliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *