Privacy Policy

Una gustosa ricetta a base di ravioli ai mirtilli

Una ricetta originale e gustosa a base di ravioli ai mirtilli. L’ha ideata per noi il nostro amico e appassionato di cucina Franco Parisi: ravioli ai mirtilli con Castelmagno di bufala su crema di cavolo rosso e mela e briciole di speck di oca croccante.

Ingredienti per quattro persone

Per la pasta:
400 grammi di farina 00
100 grammi di farina di semola di grano duro
tre uova
100 grammi di frullato di mirtilli
un pizzico di sale

Per i ravioli:
400 grammi di Castelmagno di bufala
Una patata piccola
Qualche fogliolina di maggiorana fresca
Pepe nero q.b.

Per il condimento:
due cucchiai di olio evo
una cipolla bianca piccola
mezzo cavolo rosso
mezza mela
mezzo litro di brodo vegetale
40 grammi di burro
150 grammi di speck di oca

Procedimento

Frullate i mirtilli, uniteli alle due farine e alle uova con un pizzico di sale e impastate fino a ottenere un panetto liscio e morbido che farete riposare mezz’ora in frigo avvolto da pellicola.
Preparate il ripieno dei ravioli, lessate la patata, fatela raffreddare, schiacciatela e unite il Castelmagno grattugiato, un po’ di pepe macinato a mulinello e qualche fogliolina di maggiorana fresca.
Stendete la pasta in sfoglie sottili, mettete dei mucchietti di ripieno e realizzate i vostri ravioli.
Ora preparate il condimento. Mettete in una larga padella due cucchiai di olio evo, la cipolla bianca tritata fine e la mela anch’essa tritata fine. Fate cuocere per un minuto, poi unite il cavolo rosso tagliato a striscioline sottili e coprite con il brodo vegetale caldo. Fate cuocere fino a quando il brodo si sarà asciugato quasi del tutto. Mettete il composto in un bicchiere alto del frullatore a immersione e frullate fino a ottenere una crema morbida non troppo densa.
Prendete le fettine di speck di oca e fatele diventare croccanti in una padella antiaderente senza condimento.
Cuocete i vostri ravioli in acqua salata abbondante, scolateli e passateli mezzo minuto in padella dove avrete fuso il burro e aggiungete un cucchiaio di acqua di cottura.
Componete i piatti dei commensali con un fondo di crema di cavolo, i ravioli e infine lo speck d’oca croccante sbriciolato.

Buon appetito!

P.s. Franco consiglia un buon vino rosso Raboso.

Monica Gregis

Monica Gregis nasce a Milano il 7 luglio 1988. Laureata in Linguaggio dei media e Comunicazione d'impresa all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2012 scrive per i settimanali locali La Settimana di Saronno, Il Giornale di Desio e Il Giornale di Seregno, occupandosi di cronaca, politica, cultura, sport ed eventi. Tra le sue grandi passioni la lettura e il cinema.