Governo Conte: quando la realtà supera i meme

Governo Conte: sono passati pochi giorni dal giuramento della nuova squadra guidata dal Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte e ancora meno dall’ottenimento della fiducia sia alla Camera sia al Senato, ma già non si riescono a contare i meme, i post e i tweet divertenti con Conte, ma anche Salvini e Di Maio, come protagonisti.

Governo Conte: tripudio di meme

Sono numerosi i meme che circolano sui vari social, e in particolare sulla pagina “Le più belle frasi di Osho”, che giocano sull’inesperienza politica e istituzionale di Conte che, a detta dei suoi detrettori, si farebbe scrivere tutti i suoi discorsi dai suoi vicepremier Salvini e Di Maio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tanti sono anche i riferimenti provocatori a una somiglianza molto stretta con un suo noto predecessore, niente poco di meno che Silvio Berlusconi.

Ma gli internauti più incalliti non si sono dimenticati del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Governo Conte: la realtà supera i meme

Al di là dei fotoritocchi più divertenti, a fare impazzire il web sono stati in particolare due momenti realmente accaduti durante il dibattito parlamentare, uno in cui Di Maio impedisce a Conte di parlare e un altro in cui il nuovo premier non trova gli appunti, va in panico non riuscendo ad andare a braccio e viene aiutato dall’intervento del capo politico del Movimento 5 Stelle.

Davide Bellombra

Davide Bellombra nasce a Tradate il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano. Dal 2012 scrive sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Saronno, Saronnese e Bassa Comasca. Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante e musicista e talvolta presenta e organizza spettacoli e talent show benefici per la sezione Avis di Turate, di cui è consigliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *