Privacy Policy

Matrimonio a prima vista: un solo sperimento riuscito

Matrimonio a prima vista: sono nove le coppie che, in tre edizioni, hanno partecipato al rivoluzionario esperimento sociale targato Sky e tra queste solo una è riuscita a coronare il suo sogno d’amore, convolando a nozze. Stiamo parlando di Stefano Protaggi e di Francesca Musci.

Matrimonio a prima vista: favola moderna

Stefano Protaggi e Francesca Musci, partecipanti della seconda edizione del format, sono gli unici concorrenti a essersi effettivamente innamorati. Tanto da decidere, a distanza di un anno, di risposarsi con rito religioso. Questa volta però non si è trattata di una coraggiosa scelta a scatola chiusa, ma di una decisione consapevole, frutto del vero amore. La cerimonia, celebrata domenica 17 giugno, ha visto come ospite anche Steven Hutchinson, che sempre nella stessa edizione si era sposato a prima vista con Sara Giacomini. I due avevano deciso di non divorziare al termine del programma, ma la loro storia è poi durata solo pochi mesi a telecamere spente. Francesca Musci si è presentata all’altare vestita di rosso, dimostrando quel peculiare spirito originale e rivoluzionario che già aveva manifestato nel corso del programma.

Matrimonio a prima vista: il fallimento della terza edizione

Se la seconda edizione aveva regalato ai fan del programma una buona dose di storie al lieto fine, o quasi, la terza è tornata ai livelli della prima a causa di tre fallimenti su tre. I social se la sono presa con i tre esperti, “rei” a detta dei telespettatori di aver scelto tre tipologie di coppie visibilmente sbagliate fin dalla prima puntata. Le coppie composte da Roberto Orlandini e Daniela Benvenuto; Andrea Tommasini e Rossella Gatta; Mauro Antonelli e Camilla Rocchi non sono entrate nei cuori dei telespettatori, ma soprattutto non hanno aperto i loro stessi cuori a un nuovo amore.

Davide Bellombra

Davide Bellombra nasce a Tradate il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano. Dal 2012 scrive sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Saronno, Saronnese e Bassa Comasca. Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante e musicista e talvolta presenta e organizza spettacoli e talent show benefici per la sezione Avis di Turate, di cui è consigliere.