Privacy Policy

Cuori di ricotta… tra gusto e tenerezza

Una ricetta tra gusto e tenerezza quella che ci propone il nostro amico e appassionato di cucina Franco Parisi, che premette: “So che a volte le mie ricette possono sembrare complicate o molto lunghe da realizzare, ma in cucina ci vuole passione e soprattutto pazienza per ottenere ottimi risultati. Questa ricetta è da fare la domenica quando si vuole portare in tavola qualcosa di diverso ma soprattutto di sfizioso, la ricetta non è complicata anzi direi semplicissima, ci vuole solo un po’ di tempo per realizzarla nei vari passaggi”.

CUORI DI RICOTTA, SALMONE CON PESTO DI POMODORINI SECCHI PACHINO SOTT’OLIO, PISTACCHI E BASILICO ALLA CANNELLA CON TARTARE DI GAMBERONI

Ingredienti
Per la pasta gialla:
250 g di farina di semola grano duro rimacinata
3 uova
un goccio di olio evo
sale un pizzico

Per la pasta nera:
250 g di farina di semola grano duro rimacinata
3 uova
un cucchiaino di olio evo
una bustina di nero di seppia
sale

Per il ripieno:
200 g di ricotta di capra
200 g di salmone affumicato
Pepe nero macinato a mulinello q.b.
La buccia di un lime

Per il pesto:
8 pomodorini pachino secchi sott’olio
40 g di pistacchi
10 foglie di basilico alla cannella
Olio evo
Una acciuga

Per la tartare:
6 / 8 gamberoni
Olio evo
Sale e pepe bianco q.b.

Procedimento
Per prima cosa bisogna fare i due impasti, uno con farina, uova, sale, olio e l’altro con farina, sale, uova e nero di seppia che scioglierete in un cucchiaino di olio. Fatti i panetti li coprite con pellicola e li mettete a riposare 30 minuti in frigo.
Nel frattempo preparate il ripieno. In un mixer frullate la ricotta, il salmone e la buccia di lime grattugiata (solo la parte verde) e un pizzico di pepe nero macinato al momento.
Riprendete i panetti e componete i vostri ravioli (la forma è a piacimento, Franco ha fatto dei simpatici cuori).
Preparate la tartare di gamberoni, sgusciandoli e togliendo il filetto nero e battendoli a coltello, conditeli con olio, pepe bianco e sale.
Preparate il pesto frullando nel mixer i pomodorini pachino secchi sott’olio, i pistacchi e il basilico alla cannella e un filetto di acciuga con un cucchiaio di olio evo.
Mettete a cuocere i vostri ravioli e impiattate mettendo come base del pesto con al centro la tartare di gamberoni e decorate con roselline di salmone affumicato e un filo di olio evo di buona qualità.

Buon appettito!

Monica Gregis

Monica Gregis nasce a Milano il 7 luglio 1988. Laureata in Linguaggio dei media e Comunicazione d'impresa all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2012 scrive per i settimanali locali La Settimana di Saronno, Il Giornale di Desio e Il Giornale di Seregno, occupandosi di cronaca, politica, cultura, sport ed eventi. Tra le sue grandi passioni la lettura e il cinema.