Privacy Policy

Wikipedia Italia si è oscurata per protesta

Wikipedia Italia si è oscurata per protestare contro la direttiva sul copyright che verrà votata il prossimo 5 luglio dal Parlamento europeo in seduta plenaria. La protesta dovrebbe durare fino a giovedì, giorno del voto.

All’origine della dura presa di posizione ci sarebbe il fatto che Wikipedia e le enciclopedie online verrebbero automaticamente escluse dai requisiti imposti dalle nuove regole Ue sul copyright in via di discussione, come è stato precisato in un comunicato stampa dell’Europarlamento. La stessa eccezione è ugualmente prevista dalla posizione adottata dagli stati membri al Consiglio. Una portavoce della Commissione Ue sottolinea poi che, anche con l’utilizzo di contenuti di parti terze come foto, “Wikipedia e altre enciclopedie online non ricadrebbero nell’ambito della proposta della Commissione”.

“Wikipedia non si è mobilitata solo per salvare se stessa, ma per difendere la Rete libera – rispondono da Wikipedia all’Europarlamento – La comunità attiva vuole diffondere e difendere la conoscenza libera e preservare il web come spazio aperto anche per le realtà con meno visibilità”.

“Se promulgata, la direttiva limiterà significativamente la libertà di Internet – si legge sul sito italiano di Wikipedia – Anziché aggiornare le leggi sul diritto d’autore in Europa per promuovere la partecipazione di tutti alla società dell’informazione, essa minaccia la libertà online e crea ostacoli all’accesso alla Rete imponendo nuove barriere, filtri e restrizioni. Se la proposta fosse approvata, potrebbe essere impossibile condividere un articolo di giornale sui social network o trovarlo su un motore di ricerca. Wikipedia stessa rischierebbe di chiudere”.

Monica Gregis

Monica Gregis nasce a Milano il 7 luglio 1988. Laureata in Linguaggio dei media e Comunicazione d'impresa all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2012 scrive per i settimanali locali La Settimana di Saronno, Il Giornale di Desio e Il Giornale di Seregno, occupandosi di cronaca, politica, cultura, sport ed eventi. Tra le sue grandi passioni la lettura e il cinema.