Privacy Policy

Libero choc: “comandano i terroni”, bufera sui social

Libero choc: ci risiamo, il quotidiano “Libero” è tornato al centro della bufera mediatica per l’ennesimo titolo di pessimo gusto. Dopo la “patata bollente” riferita al sindaco di Roma Virginia Raggi e il “portano le malattie” riferito ai migranti dopo il caso di malaria verificatosi in Italia nel settembre 2017, e tanti altri titoli contro ogni carta deontologica professionale, il giornale diretto da Vittorio Feltri ha riportato in auge un sentimento che sembrava ormai completamento superato, il razzismo nei confronti dei meridionali, marchiati, all’alba del 2019, come “terroni” in connotazione dispregiativa. L’Ordine Nazionale dei Giornalisti ha però già annunciato di avere avviato una segnalazione disciplinare.

Libero choc: “comandano i terroni”

“Ai meridionali tre cariche istituzionali su quattro, comandano i terroni”. Il titolo choc di “Libero” è riferito al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al Presidente della Camera Roberto Fico, tutti “rei”, secondo la visione distorta del quotidiano, di essere di origine meridionale e dunque di contrastare le politiche della Lega a sostegno del nord Italia. Non sono mancate le ondate di sdegno generale, a partire dalle stesse cariche dello Stato. Tra i più agguerriti il vicepremier, anche lui meridionale, Luigi di Maio, che ha sintetizzato il suo pensiero in un tweet.

Commento che ha subito ricevuto la replica dell’Ordine nazionale dei giornalisti, che non ha apprezzato la strumentalizzazione politica del leader dei 5 Stelle.

Libero choc: l’indignazione sui social

Anche il “popolo del web” si è scagliato duramente contro il quotidiano di Feltri, accusando la politica basata sull’odio e l’istigazione razziale, al di là che si parli di stranieri o meridionali.

 

Davide Bellombra

Davide Bellombra nasce a Tradate il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano. Dal 2012 scrive sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Saronno, Saronnese e Bassa Comasca. Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante e musicista e talvolta presenta e organizza spettacoli e talent show benefici per la sezione Avis di Turate, di cui è consigliere.