Privacy Policy

Mentre ero via: chi sono i figli Sara e Vittorio?

Mentre ero via: torna stasera su Rai Uno la fiction che, settimana scorsa al suo esordio, ha conquistato un grande successo di pubblico con 5.386.000 di telespettatori e uno share del 23,9%.

Mentre ero via: chi sono i figli Sara e Vittorio?

L’attenzione dei telespettatori non si è concentrata solamente sugli attori più noti, dalla talentuosa e intensa protagonista Vittoria Puccini, a Giuseppe Zeno, Stefania Rocca, Francesca Cavallin e Flavio Parenti. A colpire il largo pubblico sono stati infatti anche i giovanissimi, ma già promettenti, attori Nina Fotaras e Riccardo Antonacci, che hanno interpretato i ruoli di Sara e Vittorio, figli di Monica, la protagonista. Nina Fotaras è già apparsa sul piccolo schermo, dove ha impersonato Laura in Skam Italia e la ragazza occitana nel kolossal internazionale Il nome della rosa. Ha anche recitato in un episodio di Don Matteo. Per il piccolo Riccardo Antonacci invece quello in Mentre ero via è il primo ruolo da attore in tv. C’è poi Carmine Buschini, che interpreta Rocco. L’attore è salito alla ribalta grazie al celeberrimo ruolo di Leo in Braccialetti Rossi.

Mentre ero via: la storia di Sara e Vittorio

Sara e Vittorio sono i figli di Monica che alle spalle hanno un grosso trauma. Hanno infatti perso il padre in un frangente drammatico e al contempo la madre che, dopo essere stata investita nella stessa notte in cui è morto il padre, è finita in coma. La verità sul presunto tradimento della madre al padre, causa della morte di quest’ultimo, ha provato in particolare Sara che non riesce a perdonare la madre, anche quando si risveglia dopo mesi di coma non ricordando nulla di quanto successo negli ultimi otto anni. Nella prima puntata Sara viene trovata a terra priva di sensi nella sua cameretta e subito dopo vengono a galla i seri disturbi alimentari di cui soffre. Ed è proprio questa circostanza a riavvicinare mamma e figlia dopo momenti di grande tensione: la madre consiglia infatti alla figlia un centro per ragazzi con disturbi alimentari e, suo malgrado, scopre di essere lei la causa dell’anoressia di Sara, che non si è mai sentita all’altezza della bellezza di Monica. Il piccolo Vittorio invece non vede l’ora fin da subito di riabbracciare la madre, il cui passato torbido non sembra tangerlo minimamente. Soffre però il fatto che la madre non si ricordi nulla di lui: la memoria di Monica è infatti rimasta al momento della nascita del suo secondogenito.

Davide Bellombra

Davide Bellombra nasce a Tradate il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano. Dal 2012 scrive sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Saronno, Saronnese e Bassa Comasca. Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante e musicista e talvolta presenta e organizza spettacoli e talent show benefici per la sezione Avis di Turate, di cui è consigliere.