Privacy Policy

Il cane è un membro della famiglia: parola alla giurisprudenza

Il cane? E’ un membro della famiglia, alla quale spetta il risarcimento per l’intervento non riuscito.

Ha fatto discutere la sentenza della Corte d’Appello di Genova, la quale ha stabilito che un veterinario dovrà appunto risarcire la proprietaria di un cagnolino, diventato zoppo a seguito di un intervento chirurgico finito male. A seguito di intervento, le condizioni del piccolo meticcio non sono migliorate e, anzi le problematiche di salute del cagnolino, hanno secondo la Corte generato dolore e sofferenza nell’intera famiglia.

Con queste motivazioni, i giudici hanno condannato al risarcimento di 4.500 euro, comprensivi dei costi sostenuti dai proprietari e il dolore che l’animale ha patito. Impugnata in Corte d’Appello, la conferma della sentenza: “il valore del cane può essere anche nullo al momento dell’acquisto, ma cresce con il tempo in ragione del legame affettivo e relazionale che si instaura”.

La sentenza ha fatto molto discutere. Il cane, membro della famiglia, come tale dovrà essere trattato anche in caso di intervento non riuscito? Per ora la giurisprudenza genovese sembra aver risposto in modo affermativo.

Eleonora Guzzetti

Eleonora Guzzetti nasce a Tradate il 4 agosto 1992. E' laureata in Giurisprudenza all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Dal 2012 ha collaborato sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Rovello Porro, Cislago e Gerenzano. Ama il calcio, in particolare è una tifosissima del Varese che segue ogni domenica allo stadio. Adora gli animali, specialmente i suoi cani Timmy e Vegan e la gattina Riga.