Privacy Policy Caldo africano: i meme e i tweet più divertenti - Oltre la Notizia

Caldo africano: i meme e i tweet più divertenti

Caldo africano: le temperature elevatissime che si stanno registrando in questi giorni in tutta Italia e in particolare nelle regioni del nord, tormentando lavoratori, studenti e anziani, hanno scatenato anche l’ironia del web. In tanti infatti, chiusi in case con l’aria condizionata se fortunati, hanno scatenato la loro fantasia e ilarità con meme, tweet, gif e post davvero esilaranti. Naturalmente oltre alle risate per sdrammatizzare e sopportare meglio l’afa, non c’è da sottovalutare le gravi conseguenze del caldo africano, che purtroppo sta mietendo vittime specialmente tra le fasce deboli, anziani e senzatetto in primis. E’ sempre meglio quindi ascoltare i consigli degli esperti per fronteggiare temperature così eccezionali. 

Caldo africano: temperature record

Nella giornata di ieri, 27 giugno, e in quella di oggi, si sono toccate punte record di 40 gradi, in città come Bolzano, Ferrara, Milano, Verona, Parma, Torino e Venezia. Temperature così non si vedevano dall’infuocata estate del 2003 e non se la passano meglio neanche i  cittadini del centro Italia e in particolare di Toscana e Lazio. Il caldo intenso però continuerà anche nei prossimi giorni, ma per fortuna con una diminuzione progressiva delle temperature nei prossimi dieci giorni.

Caldo africano: i meme più divertenti

Il fuoco è il motivo ispiratore principale dei migliaia di tweet pubblicati nelle ultime ore e naturalmente non può mancare l’ode al condizionatore, unica fonte di consolazione in queste giornate assolate. Inoltre le case e gli uffici rinfrescati dal condizionatore vengono addirittura paragonati alla “stanza del piacere”, protagonista di “50 sfumature di grigio”.

Davide

Davide nasce il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano e recentemente si è laureato per la terza volta in Letteratura, lingua e cultura italiana. Dal 2012 scrive su un settimanale locale, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica . Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante, musicista e organizzatore di eventi. Lavora anche nel mondo della scuola.