Privacy Policy

“Rosy Abate non può morire”, i fan insorgono e…

“Rosy Abate non può morire”, i fan insorgono e il produttore pensa a un altro finale.

Rosy Abate, i fan protestano per la morte della protagonista

Non appena è circolata la voce che quella di venerdì 11 ottobre in prima serata su Canale 5 potrebbe essere l’ultima puntata della seguitissima seria, con la morte della protagonista (interpretata dalla bravissima Giulia Michelini) i fan si sono ribellati e hanno tempestato di mail la produzione della Taodue per manifestare il proprio malcontento.

Il produttore sta pensando a un finale diverso

A tal punto che il produttore della fiction, Pietro Valsecchi, ha deciso di pensare a un finale diverso: “Di fronte a tanto affetto ho deciso di rimettermi al lavoro per chiudere il montaggio della puntata”.  E’ rimasto molto colpito da questa “insurrezione”, indice di un apprezzamento sincero e profondo della serie e di un attaccamento autentico verso la protagonista, entrata nell’immaginario collettivo, come dimostrano anche i dati Auditel. Le vicende della boss mafiosa, soprannominata “Regina di Palermo”, hanno infatti affascinato tantissimi telespettatori. Che ora sono rimasti con il fiato sospeso in attesa dell’ultima puntata. “Per sapere come finirà quindi appuntamento a venerdì e guardatela fino all’ultimo secondo per non perdervi le sorprese che riserverà”, l’invito di Valsecchi ai fan.

Monica Gregis

Monica Gregis nasce a Milano il 7 luglio 1988. Laureata in Linguaggio dei media e Comunicazione d'impresa all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2012 scrive per i settimanali locali La Settimana di Saronno, Il Giornale di Desio e Il Giornale di Seregno, occupandosi di cronaca, politica, cultura, sport ed eventi. Tra le sue grandi passioni la lettura e il cinema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *