Privacy Policy

Emma e la forza di ammettere di avere paura

Emma Marrone e la forza di ammettere di avere paura. La cantante ha rotto il silenzio dopo l’annuncio di qualche settimana fa, in cui diceva di doversi fermare per risolvere un problema di salute.

Emma e la paura

La cantante non ha detto esplicitamente di cosa si trattava ma i suoi sostenitori hanno intuito che il tumore contro cui aveva già combattuto due volte era tornato. Lei stessa l’ha confermato nella prima intervista dopo l’operazione, che fortunatamente è andata bene. L’ennesima prova per l’artista, che tutti vedono forte e combattiva, ma che ha ammesso di avere paura, della malattia e della morte. “Quando ho saputo che il tumore era tornato non me la sono presa, non ho detto “Perché di nuovo a me?”, però ho pianto per due giorni”, ha dichiarato Emma, aggiungendo che “per la prima volta ho visto mia mamma farsi piccola e non le ho confessato nemmeno tutto il dolore che provavo. Dopo l’intervento,mi sono tirata giù dal letto subito, perché per me era più importante far vedere che c’ero e che era andato tutto bene”.

“Ho guardato il bicchiere mezzo pieno”

Dopo lo scoraggiamento iniziale, però, “ho accettato di stare di nuovo male e ho affrontato l’ennesima sfida. Questo mi ha permesso di arrivare all’intervento con il sorriso. Sono una che cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno. Anche nelle disgrazie più totali dico sempre che esiste un karma. Se è successo a me, come succede a tanta gente, è perché doveva andare così. Credo che poi un risvolto positivo c’è sempre. Non sono arrabbiata con la vita, al limite alla vita sono grata”.

Monica Gregis

Monica Gregis nasce a Milano il 7 luglio 1988. Laureata in Linguaggio dei media e Comunicazione d'impresa all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2012 scrive per i settimanali locali La Settimana di Saronno, Il Giornale di Desio e Il Giornale di Seregno, occupandosi di cronaca, politica, cultura, sport ed eventi. Tra le sue grandi passioni la lettura e il cinema.