Privacy Policy Aspettando Santa Lucia... che non è davvero il giorno più corto che ci sia - Oltre la Notizia

Aspettando Santa Lucia… che non è davvero il giorno più corto che ci sia

Venerdì si celebra Santa Lucia, giornata che segnala l’arrivo del Tempo di Natale, che culmina con la Luce di Cristo il 25 dicembre. Secondo un vecchio detto Santa Lucia è “il giorno più corto che ci sia, ma è davvero cosi?”.

Santa Lucia non è il giorno più corto che ci sia

La maggior parte delle persone crede erroneamente che questo detto popolare sia esatto, ma in realtà il giorno più corto dell’anno è quello del solstizio d’inverno, cioè il 21 o il 22 dicembre. Questa credenza risalirebbe a circa 500 anni fa, prima che Gregorio XIII riformasse il calendario (1582). Fino ad allora l’anno solare durava 365 giorni e 6 ore e queste si recuperavano ogni 4 anni aggiungendo il 29 febbraio.
Ma in realtà l’anno solare dura 365 giorni, 5 ore, 48 minuti e 46 secondi con sfasamento di 40 minuti ogni 4 anni. L’anno solare risultava quindi più  veloce di quello civile.

Tutta questione di… calendario

Con il passare dei secoli la differenza si fece molto sentire, tanto che l’ammontare fu di 10 giorni in più e il solstizio d’inverno coincise con il giorno di Santa Lucia. Fu allora che Gregorio XIII risolse il problema modificando il calendario civile e recuperando quei 10 giorni: dal 5 ottobre 1582 si passò magicamente al 15 ottobre dello stesso anno e per far tornare tutti i conti si eliminarono alcuni anni bisestili. Ma al di là di questi aspetti il giorno di Santa Lucia è considerato uno dei più magici, una vera e propria anticipazione del Natale.

Monica Gregis

Monica Gregis nasce a Milano il 7 luglio 1988. Laureata in Linguaggio dei media e Comunicazione d'impresa all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2012 scrive per i settimanali locali La Settimana di Saronno, Il Giornale di Desio e Il Giornale di Seregno, occupandosi di cronaca, politica, cultura, sport ed eventi. Tra le sue grandi passioni la lettura e il cinema.