Privacy Policy Tagliolini al tartufo nero con un ragù... particolare - Oltre la Notizia

Tagliolini al tartufo nero con un ragù… particolare

Tagliolini al tartufo nero con ragù bianco di lumache e guanciale croccante. Oggi il nostro amico e appassionato di cucina Franco Parisi ci propone una ricetta decisamente particolare. Fateci sapere se vi piace! “Sapevo che le lumache fresche, una volta sottoposte a prima cottura, possono essere anche trasformate in un ragù profumato e dietetico…et voilà – ci ha detto Franco – Porterete in tavola un primo piatto semplice nella preparazione ma ricco di gusto. Il vantaggio di una breve cottura (30 minuti sono sufficienti ) fa di questo prodotto a bassissimo tenore di grassi e ricco in sali minerali un valido alleato per chi volesse mettere nel piatto una sana dieta mediterranea (basta non esagerare con il burro)”.

Tagliolini, ecco gli ingredienti

Per la pasta:
200 g farina integrale
Un tartufo nero 30 g
Un pizzico di sale
2 uova + un tuorlo
Un goccio di olio evo

Per il ragù:

300 g lumache (già sottoposte a prima cottura)
2 fette guanciale (facoltativo)
1 costa Sedano
1 cipolla (piccola)
1 carota
1 rametto timo e uno di maggiorana
burro q.b.

Preparazione

Iniziate col preparare la pasta, mettendo nella ciotola 200 grammi di farina integrale dove avrete frullato un tartufo nero di circa 30 grammi. Unite le uova, il sale e l’olio e impastate prima con la forchetta poi sul piano di lavoro, fino a ottenere un panetto liscio che coprirete con pellicola e metterete in frigo per 20 minuti circa. Dopo procedete a fare i vostri Tajarin (tagliatelle molto strette e sottili). Tagliate sedano, carota e cipolla in quadretti e soffriggetele nel burro.
Una volta imbiondito il soffritto, profumate con il rametto di timo e uno di maggiorana, aggiungete quindi la polpa delle lumache tagliate a pezzetti che lascerete insaporire almeno 30 minuti circa aggiustando di sale e aggiungendo un po’ di acqua o meglio di brodo vegetale, e fate cuocere a fiamma media per 25 minuti.
Completate con il guanciale tagliato alla julienne (una fettina giusto per insaporire ma naturalmente è facoltativo) mescolandolo nel sugo fino a che diventa traslucido. Ora cuocete la pasta in acqua salata e saltatela in padella nel ragù di lumaca.
Impiattate decorando con scaglie di parmigiano e un’altra fettina di guanciale croccante sbriciolata. Buon appetito!

Monica Gregis

Monica Gregis nasce a Milano il 7 luglio 1988. Laureata in Linguaggio dei media e Comunicazione d'impresa all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2012 scrive per i settimanali locali La Settimana di Saronno, Il Giornale di Desio e Il Giornale di Seregno, occupandosi di cronaca, politica, cultura, sport ed eventi. Tra le sue grandi passioni la lettura e il cinema.