Privacy Policy Se amate i gamberoni ecco la ricetta per voi - Oltre la Notizia

Se amate i gamberoni ecco la ricetta per voi

Se siete degli amanti dei gamberoni non potete non provare la ricetta che ha preparato il nostro amico e appassionato di cucina Franco Parisi:gamberoni in pasta kataifi su quenelle di melanzana e ricotta.

Ingredienti

Per le quenelle di ricotta:

Due etti di ricotta di bufala
Settanta grammi di polpa di melanzana
Dieci grammi di pistacchi, sgusciati e non salati
Paprika affumicata

Per i gamberoni:
8/10 gamberoni
Sale e pepe q.b.
pasta kataifi
una mela fuji
100 g di fettine di lardo
olio di semi di arachidi

Preparazione

Partite tagliando la melanzana a metà per la sua lunghezza, incidete la parte tagliata delle melanzane con dei tagli trasversali e profondi circa un centimetro, poi salatele leggermente, sempre solo sulla parte tagliata, mettendole infine in una teglia, sulla quale avrete messo un foglio di carta da forno. Infornate a 160° per circa un’ora, fino a quando la polpa non si sarà ben asciugata e diventata al contempo molto morbida, momento nel quale spegnerete e toglierete la teglia dal forno, facendo freddare le melanzane.

Usando un cucchiaio, ricavatene la polpa interna, facendo attenzione a non prendere anche parte della pelle, che sarà diventata piuttosto dura. Pesate la polpa alla quantità indicata poi mettetela sul tagliere e, usando un coltello con la lama grande e ben affilata, battetela come se doveste fare una tartare, fino a ottenere un composto quasi cremoso. Preparate ora la polvere di pistacchi, mettendoli nel mixer.

Riunite la ricotta in una ciotola, aggiungete la polpa delle melanzane, la polvere di pistacchi e un pizzico di sale e di pepe , quindi usando i rebbi di una forchetta lavorate il composto, in modo da amalgamare tutti gli ingredienti e, al tempo stesso, ottenere una consistenza cremosa.

Mettete il composto in frigorifero, in modo che possa indurirsi per effetto della bassa temperatura, cosa che agevolerà la formazione delle quenelle.

Ora passate ai gamberoni, togliete il carapace lasciando la testa e la codina, incidete con la punta di un coltello il dorso e togliete il filetto nero. Pulite la mela fuji e tagliatela a fettine sottili e successivamente a fiammifero. Mettete dei fiammiferi di mela su ogni lato del gambero e avvolgetelo in una fetta di lardo. Poi stendete dei fili di pasta kataifi e avvolgete tutto il corpo del gambero lasciando fuori testa e coda. Friggete i gamberi in olio di semi di arachidi a 160°, poi scolateli e metteteli su carta da cucina ad asciugare.

Componete il piatto, fate le quenelle due per ogni commensale e adagiatevi a fianco tre gamberoni (per decorare Franco ha aggiunto anche un corallo fatto con acqua, olio, farina e nero di seppia). Buon appetito!

Monica Gregis

Monica Gregis nasce a Milano il 7 luglio 1988. Laureata in Linguaggio dei media e Comunicazione d'impresa all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2012 scrive per i settimanali locali La Settimana di Saronno, Il Giornale di Desio e Il Giornale di Seregno, occupandosi di cronaca, politica, cultura, sport ed eventi. Tra le sue grandi passioni la lettura e il cinema.