Privacy Policy Coronavirus, i brutti effetti sulla tv - Oltre la Notizia

Coronavirus, i brutti effetti sulla tv

Coronavirus: anche la tv è stata letteralmente stravolta dall’emergenza sanitaria e dalle misure per evitare il contagio. Il pubblico, già assente da oltre una settimana negli studi televisivi milanesi, è infatti sparito in questi giorni anche negli studi romani.

Coronavirus: stravolta la tv

Ieri sera, venerdì 6 marzo, Italia’s Got Talent e Amici, due talent show che del calore e delle ovazioni del pubblico hanno fatto il loro tratto distintivo, sono infatti andati in onda con un’atmosfera spettrale con tribune vuote e silenzio surreale. Tra l’altro la finale di Italia’s Got Talent sul Nove ha cambiato presentatore in quanto Enrico Papi ha sostituito Lodovica Comello, quasi pronta per partorire. In più il giurato Joe Bastianich non ha potuto presenziare perché bloccato negli Usa proprio a causa del Codiv-19. Il suo posto è stato preso dal comico Enrico Brignano. Insomma è andata in onda una finale da ricordare oppure, a seconda del punto di vista, da dimenticare. Mentre La Corrida su Rai Uno è stata sospesa perché senza pubblico non avrebbe avuto senso lo show inventato da Corrado, e oggi presentato da Carlo Conti, per fare giudicare agli esuberanti spettatori i dilettanti allo sbaraglio. La Rai ha sopperito all’assenza con una puntata speciale di Porta a Porta alla presenza di tutti i più noti conduttori della Tv pubblica, di giornalisti ed esperti. Speciale che però non ha particolarmente rassicurato il pubblico come era stato auspicato, ma anzi lo ha smarrito ancora di più a causa delle troppe voci contrastanti, molte delle quali fuori luogo. Unico genere che non è stato invece intaccato è la fiction, che tra l’altro aumenta il proprio share grazie alla maggiore presenza di pubblico che, costretto a casa, rimane incollato davanti alla tv.

Davide Bellombra

Davide Bellombra nasce a Tradate il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano. Dal 2012 scrive sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Saronno, Saronnese e Bassa Comasca. Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante e musicista e talvolta presenta e organizza spettacoli e talent show benefici per la sezione Avis di Turate, di cui è consigliere.