Privacy Policy Giovanna Botteri: bufera su Striscia la Notizia e Hunziker - Oltre la Notizia

Giovanna Botteri: bufera su Striscia la Notizia e Hunziker

Giovanna Botteri: è bufera nelle ultime ore sui social network per l’ironia di cattivo gusto nei confronti della giornalista Rai nel servizio mandato in onda dal tg satirico di Canale 5, “Striscia la Notizia”, e nei confronti della conduttrice Michelle Hunziker che, da donna che dichiara di essersi sempre battuta contro la violenza di genere con l’associazione “Doppia Difesa”, non avrebbe dovuto prestarsi a questo tipo di becera ironia.

Giovanna Botteri: per i social è body shaming

Il servizio di “Striscia la Notizia”, a cui la Hunziker presta la voce, appare come una vera e propria presa in giro nei confronti della giornalista Rai, corrispondente a Pechino, relativamente al suo aspetto fisico, al trucco e al look. Tutto questo ridendo e prendendo alla leggera le gravissime frecciatine velenose di chi, dallo scoppio dell’emergenza coronavirus, l’ha presa di mira sul web per i suoi collegamenti caratterizzati sempre dallo stesso maglione e dalla stessa capigliatura. La Hunziker, che si è giustificata dalle critiche dicendo che il servizio era in realtà in difesa e in elogio della giornalista difendendola dalle critiche, è finita nel “tritacarne mediatico” perché le continue frecciatine e i giochi di parola sui capelli e il look della giornalista, con tanto di pessimi fotomontaggi, non hanno invece fatto altro che intensificare su una rete generalista, e di fronte a milioni di telespettatori, il “body shaming” da cui la Botteri è vittima ormai da febbraio.

Giovanna Botteri: la replica

Non si è lasciata attendere la replica, su tutt’altro livello culturale, della giornalista del Tg1, pubblicata sul sito del sindacato dei giornalisti della Rai.

Mi piacerebbe che l’intera vicenda, prescindendo completamente da me, potesse essere un momento di discussione vera, permettimi, anche aggressiva, sul rapporto con l’immagine che le giornaliste, quelle televisive soprattutto, hanno o dovrebbero avere secondo non si sa bene chi… Qui a Pechino sono sintonizzata sulla Bbc, considerata una delle migliori e più affidabili televisioni del mondo. Le sue giornaliste sono giovani e vecchie, bianche, marroni, gialle e nere. Belle e brutte, magre o ciccione. Con le rughe, culi, nasi orecchie grossi. Ce n’è una che fa le previsioni senza una parte del braccio. E nessuno fiata, nessuno dice niente, a casa ascoltano semplicemente quello che dicono. Perché è l’unica cosa che conta, importa, e ci si aspetta da una giornalista. A me piacerebbe che noi tutte spingessimo verso un obiettivo, minimo, come questo. Per scardinare modelli stupidi, anacronistici, che non hanno più ragione di esistere. Non vorrei che un intervento sulla mia vicenda finisse per dare credibilità e serietà ad attacchi stupidi e inconsistenti che non la meritano. Invece sarei felice se fosse una scusa per discutere e far discutere su cose importanti per noi, e soprattutto per le generazioni future di donne.

Giovanna Botteri: bufera sui social

“Striscia la Notizia” è finita nel mirino dei social per il servizio sulla giornalista Botteri e in particolare il web non ha risparmiato duri attacchi a Michelle Hunziker che, da donna e fondatrice di un’associazione contro la violenza di genere, avrebbe dovuto opporsi alla messa in onda di un servizio ironico sul look della giornalista. E la replica del programma di Canale 5 e della sua presentatrice ha ingigantito maggiormente la bolla mediatica perché, invece che scusarsi, i diretti interessati hanno dichiarato che la loro reale intenzione era difendere e non umiliare e denigrare l’inviata Rai. Motivazione a cui ben pochi hanno creduto.

Davide Bellombra

Davide Bellombra nasce a Tradate il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano. Dal 2012 scrive sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Saronno, Saronnese e Bassa Comasca. Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante e musicista e talvolta presenta e organizza spettacoli e talent show benefici per la sezione Avis di Turate, di cui è consigliere.