Privacy Policy Diodato: l'anno della svolta in piena emergenza - Oltre la Notizia

Diodato: l’anno della svolta in piena emergenza

Diodato: dopo la vittoria del Festival di Sanremo si è aggiunta ieri la statuina del David di Donatello per la migliore colonna sonora, attribuita alla sua “Che vita meravigliosa” nel film “Dea Fortuna” di Ferzan Ozpetek.

 

Diodato: 2020, anno di svolta

Dopo lo straordinario successo al 70esimo Festival della Canzone italiana con “Fai Rumore”, Diodato ha vinto ieri sera, venerdì 8 maggio, il David di Donatello per la migliore colonna sonora cinematografica del 2019 con la sua “Vita meravigliosa”. Nell’Annus horribilis della pandemia Covid-19, Diodato ha quindi finalmente e meritatamente ottenuto la sua svolta professionale anche se, a causa dell’emergenza sanitaria, non ha potuto godersi il suo successo. A maggio era infatti prevista la sua partecipazione all’Eurovision 2020, ma la manifestazione è stata annullata.

Diodato: l’entusiasmo dei social

Sui social il popolo del web ha gioito con entusiasmo per la vittoria del cantautore, rammaricandosi però per la sfortuna che tanti successi, meritati dopo tanta e faticosa gavetta, siano arrivati proprio nell’anno dell’emergenza sanitaria, in cui tutto il mondo è bloccato. Molti sono pronti a scommettere che se si fosse tenuto regolarmente l’Esc 2020, Diodato avrebbe vinto anche quello, conquistando quindi la “triplete”.

Davide Bellombra

Davide Bellombra nasce a Tradate il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano. Dal 2012 scrive sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Saronno, Saronnese e Bassa Comasca. Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante e musicista e talvolta presenta e organizza spettacoli e talent show benefici per la sezione Avis di Turate, di cui è consigliere.