Privacy Policy Lavorare nell'orto con i bambini: qualche idea - Oltre la Notizia

Lavorare nell’orto con i bambini: qualche idea

Il contatto con la terra, lo sappiamo, è una delle cose più importanti per i più piccoli che hanno molto da imparare giocando con le mani e osservando il ciclo delle piantine che crescono da un seme da loro coltivato.

E’ in un’ottica di scoperta (o riscoperta) di questa bella abitudine, che vi lascio qualche consiglio e qualche idea per lavorare nell’orto con i bambini.

Costruire un semenzaio:

Per iniziare al meglio con questa nuova passione, è bene costruire insieme ai più piccoli un funzionale semenzaio, dove potranno osservare l’incredibile fenomeno della semina e della crescita della piantina. Quando ero più piccola, ricordo che per me, vedere la trasformazione di un semino a pianta era qualcosa di davvero affascinate. E non è tutto. Lavorare in un orto, anche se piccolo, insegna l’arte della pazienza e della cura.

La costruzione di un semenzaio è davvero semplice e sarà utile per preparare le piantine che verranno poi trapiantate nell’orto o nel giardino, quindi a terra. Tante le idee per creare dei semenzai, per i quali si possono usare molti materiali di riciclo: vasetti di yogurt, contenitori delle uova, rotoli di carta igienica. Questi ultimi, andranno posizionati all’interno di una cassetta di plastica. Vasetti o contenitori di plastica dovranno essere forati sul fondo per facilitare il deflusso dell’acqua in eccesso.

Quindi dovranno essere riempiti di terra, che dovrà assolutamente essere lavorata con le mani fino all’ottenimento di un composto morbido e ideale per la crescita della piantina.

Dopo la semina:

Una volta che i semi saranno germogliati, questi dovranno essere irrigati nebulizzandoli per evitare di danneggiarli. Quando avrete piantato il vostro semino, sarà molto importante la cura che i voi e i bambini darete alla futura piantina: assicuratevi una corretta esposizione solare, in un luogo riparato dalla pioggia.

Evitate i ristagni di acqua, nel caso potrebbe essere necessario intervenire aggiungendo della sabbia in più per rendere il terriccio più drenante.

Eleonora Guzzetti

Eleonora Guzzetti nasce a Tradate il 4 agosto 1992. E' laureata in Giurisprudenza all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Dal 2012 ha collaborato sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Rovello Porro, Cislago e Gerenzano. Ama il calcio, in particolare è una tifosissima del Varese che segue ogni domenica allo stadio. Adora gli animali, specialmente i suoi cani Timmy e Vegan e la gattina Riga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *