Privacy Policy AresGate: choc al Gfvip, due concorrenti vittime di una setta? - Oltre la Notizia

AresGate: choc al Gfvip, due concorrenti vittime di una setta?

AresGate: è davvero inquietante quanto emerso durante una chiacchierata notturna tra i concorrenti, ed ex fidanzati, Adua Del Vesco e Massimiliano Morra. Non vi sono prove che quanto raccontato sia reale, ma stanno emergendo dalla notte di lunedì a oggi molte testimonianze di attori come loro che confermano il pesante, a dir poco, clima che si viveva nella casa di produzione Ares, nota per le molte fiction prodotte per i canali Mediaset, da “Il Bello delle donne” a “L’Onore e il Rispetto”.

AresGate: choc al Gfvip, due concorrenti vittime di una setta?

Parlando di un misterioso “Lucifero”, Adua e Massimiliano hanno svelato,senza però entrare nei particolari perché consapevoli di essere ripresi, di alcune pressioni psicologiche perpetrate ai loro danni negli anni in cui entrambi lavoravano per la Ares. E tutto questo avrebbe causato sia la fine della loro relazione sia, cosa davvero grave se fosse dimostrata, l’anoressia di Adua che ha portato l’attrice quasi al punto di morire. Inoltre la giovane e bella concorrente ha fatto riferimento anche al suicidio del regista Teodosio Leosito, con cui entrambi hanno lavorato, che negli scorsi anni era finito al centro della cronaca. Audua si è lasciata sfuggire l’espressione “istigazione al suicidio”, ulteriore elemento che rende il quadro ancora più inquietante. Altri personaggi famosi in questi giorni, come Francesco Testi e Lorenzo Crespi, sono intervenuti per confermare le indiscrezioni emerse, sottolineando che gli attori dell’agenzia e della casa di produzione ad essa collegata erano davvero costretti a tagliare tutti i rapporti con il mondo esterno e a non avere relazioni che li distraessero dal lavoro. Pena? Continui conflitti interni e pressioni che portavano all’esasperazione e alla rinuncia del lavoro per la Ares. Crespi ha persino dichiarato che Adua, dopo tali dichiarazioni pubbliche, debba essere messa sotto scorta per la sua incolumità. E’ poi stato annunciato da Dagospia pochi minuti fa il fatto che il produttore Alberto Tarallo abbia diffidato Gfvip e tutte le trasmissioni Mediaset affinché non si parli più del caso in tv.

AresGate: boom sui social

Per quanto andato in onda a notte fonda, il discorso choc di Adua e Massimiliano non è passato inosservato e sui social si è subito scatenato un acceso dibattito che è poi stato ripreso da alcune trasmissioni televisive come “Pomeriggio 5” di Barbara d’Urso. C’è chi parla già di un imminente e clamoroso caso mediatico e chi invece teme che Mediaset metta tutto a tacere. Solo stasera si scoprirà cosa succederà nella quarta puntata del reality.

Davide Bellombra

Davide Bellombra nasce a Tradate il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano. Dal 2012 scrive sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Saronno, Saronnese e Bassa Comasca. Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante e musicista e talvolta presenta e organizza spettacoli e talent show benefici per la sezione Avis di Turate, di cui è consigliere.