Privacy Policy Lockdown a Natale: si accendono i social - Oltre la Notizia

Lockdown a Natale: si accendono i social

Lockdown a Natale: l’ipotesi prospettata dal professor Crisanti di fronte alla crescita esponenziale di contagi da Covid-19 negli ultimi giorni, ha acceso un ampio dibattito tra i politici, ma anche tra i cittadini comuni. In molti sui social hanno dato sfogo alla loro preoccupazione, altri invece, come spesso accade, hanno sfruttato l’occasione per farsi portavoce di un atteggiamento di sana ironia e sdrammatizzazione.

Lockdown a Natale: il governo tranquillizza

Molti rappresentanti del Governo, dal viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri  fino allo stesso premier Conte, hanno abbassato i toni rispetto all’ipotesi decisamente più negativa proposta dall’esperto Crisanti. Per i due rappresentanti delle Istituzioni numeri così alti non devono infatti preoccupare in quanto indice di un numero di tamponi nettamente superiore a quello registrato in pieno lockdown, quando i numeri dei contagi erano molto simili a quelli di oggi. Il Presidente del Consiglio ha invitato i cittadini a rispettare le regole e a dimostrare un maggiore senso di responsabilità, di fronte a numeri che incominciano a essere seriamente preoccupanti, mentre il viceministro Sileri ha sottolineato che le misure che il Governo adotterà nei prossimi mesi saranno più concentrate su lockdown locali, al fine di scongiurare l’ampliamento di focolai, e non su una chiusura totale a livello nazionale come avvenuto lo scorso marzo.

Lockdown a Natale: i social

Sui social c’è chi ha paragonato la previsione di Crisanti al titolo di un nuovo cinepanettone e chi, al contrario, ha immaginato la disperazione dei fratelli Vanzina, che quest’anno dovranno dire addio ai loro tradizionali film da proiettare nelle sale durante le festività natalizie. C’è poi chi si dispera e chi al contrario si rasserena al solo pensiero di evitare lo stress natalizio tra regali e pranzi con i parenti. Altri hanno invece già cercato in rete la ricetta per un panettone casalingo. Al di là degli scherzi però, tutti sperano che la curva dei contagi scenda di nuovo per far tornare a respirare la nostra economia che, proprio durante le feste, può recuperare i mesi perduti grazie alla crescita dei consumi.

Davide Bellombra

Davide Bellombra nasce a Tradate il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano. Dal 2012 scrive sul settimanale locale La Settimana di Saronno, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica nel territorio di Saronno, Saronnese e Bassa Comasca. Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante e musicista e talvolta presenta e organizza spettacoli e talent show benefici per la sezione Avis di Turate, di cui è consigliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *