Privacy Policy Doc 2: Lorenzo muore di Covid, la rabbia dei fan - Oltre la Notizia

Doc 2: Lorenzo muore di Covid, la rabbia dei fan

Doc 2: dopo l’enorme successo della prima stagione, il medical drama del piccolo schermo italiano, con protagonista Luca Argentero nei panni del dottor Andrea Fanti, è tornato ieri sera, giovedì 13 gennaio, su Rai 1 e ha registrato un vero boom di ascolti con 7.054.000 telespettatori e il 30,4% di share. Gli appassionati fan della serie, che da mesi non vedevano l’ora dell’inizio della nuova stagione, sono però rimasti colpiti dall’alto numero di novità, una delle quali davvero tragiche.

Doc 2: Lorenzo muore di Covidù

Come i protagonisti avevano già annunciato nelle settimane precedenti, la seconda stagione si è aperta con uno spaccato sulla pandemia e sull’incubo del Covid che, soprattutto in Lombardia, regione dove è ambientata la serie, si è vissuto nella primavera del 2020. Poi già nel secondo episodio, con un salto temporale imprecisato, si passa a un periodo, più o meno lontano, in cui il virus è ormai finalmente un brutto ricordo, anche se lascia uno strascico di ripercussioni psicologiche e drammi. Nessun telespettatore si sarebbe però aspettato che gli sceneggiatori avrebbero fatto morire di Covid uno tra i personaggi più amati di Doc, il dottor Lorenzo Lazzarini, interpretato da Gianmarco Saurino. Il tutto dopo avere appena scoperto di diventare padre e avere concretizzato il suo sogno d’amore con la collega Giulia Giordano, interpretata da Matilde Gioli, di cui da tempo era follemente innamorato anche se non ricambiato. E a coronare il dramma c’è anche stata la perdita del bambino sempre a causa del virus che, per poco, non ha ucciso anche la dottoressa Giordano.

Doc 2: rabbia e disperazione dei fan

La morte di Lorenzo, il “paziente zero” nella finzione cinematografica, si somma agli altri celebri lutti delle fiction Rai, non ancora accettate dai telespettatori, come quella di Guido di “Un Medico in Famiglia”, di Davide e Guido in “Che Dio ci aiuti” e quella di Caterina in “Don Matteo”.

Davide

Davide nasce il 13 aprile 1991. E' laureato in Lettere moderne e Storia e Cultura del Sistema editoriale all'Università degli Studi di Milano e recentemente si è laureato per la terza volta in Letteratura, lingua e cultura italiana. Dal 2012 scrive su un settimanale locale, occupandosi di cronaca, cultura, sport e politica . Ama la musica e le varie forme di spettacolo: nel suo curriculum ha infatti anche un passato da cantante, musicista e organizzatore di eventi. Lavora anche nel mondo della scuola.